Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 "Chi usa Linux ci deve pagare".

 .:Inviato Giovedì, 15 gennaio 2004 @ 16:12:56 da titiro
Software Libero Una campagna mondiale contro l'open source.

Con uno scarno comunicato, SCO – l’impresa dello Utah che mesi fa ha rivendicato la proprietà intellettuale di alcuni dei codici usati nel sistema operativo open source Linux – ha fatto sapere al mondo d’avere approntato licenze valide anche a livello internazionale.La qual cosa implicitamente significa che, da oggi, come già quelle statunitensi, anche tutte le imprese del mondo sono passibili di querela nel caso facciano uso di un programma che SCO considera, almeno in parte, cosa sua. Le pretese di SCO nascono dal fatto che – nel 1995, quando ancora si chiamava Caldera – l’impresa aveva acquistato da Novell (che a sua volta li aveva acquistati da At&t) i diritti di copyright dell’UNIX, sistema operativo usato nei grandi network di cui il Linux rappresenta la versione gratuita ed aperta. Con la sola e comprensibile eccezione di Microsoft, tutte le imprese che oggi commercializzano versioni del Linux – a cominciare da IBM che già è stata querelata per tre miliardi di dollari – hanno fin qui respinto con decisione le licenze offerte da SCO, formando anzi un fondo comune da 10 milioni di dollari per affrontare unite eventuali azioni legali. E, stando ai codici fin qui rivelati da SCO, le basi dell’iniziativa appaiono – a detta degli esperti - piuttosto inconsistenti, tanto sul piano tecnologico, quanto su quello legale. Resta comunque il fatto che – indifferente ad ogni critica – SCO sembra decisa ad allargare il raggio d’un attacco che rappresenta, per il futuro del movimento “open source”, una sorta di mina vagante.
(da unita.it)

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Software Libero


Articolo più letto relativo a Software Libero:
Camera: passa il software libero

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
""Chi usa Linux ci deve pagare"." | Login/Crea Account | 1 commento
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie

Re: tranquilli.... (Voto: 0)
di Anonymous il Giovedì, 15 gennaio 2004 @ 18:01:55
state tranquilli, la cosa si sta risolvendo. Una con il fatto che la SCo non vuole dire quali siano i codici che reclama perche' il kernel lo stanno riscivendo senza questi o tentano di farlo perche' ancora non si ha chiara la portata.
Comunque anche SCo e' alla frutta, a breve quando il kernel sara' pulito.....voglio vedere dove vanno a parare.


[ Rispondi ]

 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/