Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 Tivoli. Ospedale, il reparto di Medicina scoppia

 .:Inviato Mercoledì, 14 gennaio 2004 @ 22:27:22 da titiro
Rassegna Stampa Non bastano 58 letti, malati anche nei corridoi. All'ospedale di Tivoli impossibile trovare un posto letto. L'ultimo episodio è dell'altra mattina, quando una vecchietta di 86 anni è arrivata nel pronto soccorso del San Giovanni Evangelista ed ha dovuto attendere sei ore prima di essere parcheggiata insieme ad altri pazienti nel corridoio del reparto di Medicina. Ma la disperata "caccia al tesoro" si consuma nel dipartimento di Emergenza dell'ospedale di Tivoli, considerato presidio pilota per l'intera Asl G, ogni volta che scatta la necessità di un ricovero. Sono inutili nella maggior parte dei casi i tentativi di richieste inoltrate via fax prima verso gli altri ospedali dell’azienda, poi in quelli di tutto il Lazio. Ed anche se la risposta è positiva, spesso i familiari dei malati si rifiutano di accordare il trasporto presso altre strutture. Il risultato è sotto gli occhi di tutti: nel reparto di Medicina i pazienti sono stipati nei corridoi, in quello di Osservazione, che dovrebbe ospitare solo 8 posti letto, non ce ne sono mai meno di 10. Un disagio enorme per operatori e ricoverati che non sembra avere una via di uscita: in una decina di anni al San Giovanni Evangelista le potenzialità di accoglienza si sono praticamente dimezzate arrivando al dato del minimo storico di 210 unità. Di questi solo 58, tra uomini e donne, sono i posti letto disponibili in Medicina. Una situazione da allarme rosso che aveva fatto esplodere anche le proteste dei medici del Pronto soccorso con un cartello affisso nella sala di attesa, in cui denunciavano il "tutto esaurito": dalle barelle al materiale lettereccio.
(da Il Messaggero del 14/01/04)

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Rassegna Stampa


Articolo più letto relativo a Rassegna Stampa:
LAVORI SOSPESI DOPO L’ULTIMATUM DELLA SOPRINTENDENZA

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"Tivoli. Ospedale, il reparto di Medicina scoppia" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie
 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/