Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 Strade, manutenzione nel caos

 .:Inviato Lunedì, 10 dicembre 2001 @ 17:04:36 da titiro
Rassegna Stampa Valle dell’Aniene: sindaci in rivolta per la poca cura alle statali. Il trasferimento di competenze ha creato enormi problemi che pagano gli automobilisti. E' caos nell' hinterland romano per la manutenzione delle strade statali trasferite sotto il controllo della Regione Lazio. Molti lavoratori dell'Anas sono infatti passati alle dipendenze della Provincia, ma senza che Palazzo Valentini abbia finora acquisito le strisce d'asfalto che erano di competenza dell'ente nazionale delle strade. Fino al 31 dicembre, in virtù di un accordo raggiunto tra Regione e Anas , la «cura » della viabilità statale è affidata a ditte esterne incaricate dalla Pisana, con costi probabilmente più elevati rispetto al recente passato. Si annunciano giorni difficili, mentre già si registrano i primi enormi problemi: soprattutto nei paesi dell'alta Valle dell'Aniene gli automobilisti devono ogni giorno affrontare l'insidia - gelo, che ha già provocato diversi incidenti. E, quando piove, molte strade si allagano, perché i canali di raccolta delle acque spesso sono sporchi e ostruiti. Così adesso i sindaci protestano per la scarsa manutenzione delle statali in un periodo in cui le "attenzioni" dovrebbero invece essere maggiori. «Viaggiare nell'alta Valle dell'Aniene - dice il primo cittadino di Roiate, Oreste Marocchini - in questo periodo è davvero rischioso a causa del gelo, che mette in grande difficoltà soprattutto i pullman del Cotral carichi di studenti. Cosa accadrà con la prima neve?». Il consigliere regionale Giacomo Troja (Democrazia Europea) parla di «burocrazia che penalizza i cittadini » e invita l'assessore ai Lavori pubblici della Regione, Francesco Aracri, a convocare un vertice per esaminare le possibili soluzioni e adottare i relativi provvedimenti. «E' inverosimile - tuona Troja - la situazione che si è venuta a creare proprio mentre si cerca di attuare il decentramento, con l'obiettivo di migliorare l'efficienza dei servizi della Regione Lazio. Ma stiamo al contrario assistendo a un disservizio grave e pericoloso per gli utenti. Mi auguro che al più presto si convochi un incontro per affrontare una questione che sta provocando parecchio malumore tra la gente». Venerdì si è svolto il primo consiglio d'amministrazione della Progesta, la società tra le cinque Province del Lazio per gestire la manutenzione ordinaria dei circa seicento chilometri di strade trasferiti alle amministrazioni provinciali (gli altri 1500 resteranno di competenza della Regione). L'assessore regionale ai Lavori pubblici, Francesco Aracri, promette una soluzione in tempi brevi: «Siamo impegnati - dichiara - per risolvere una brutta situazione che abbiamo ereditato dal precedente governo regionale e contiamo di superare gli attuali problemi per l'inizio del nuovo anno. Oggi - conclude - la Regione non ha a disposizione neanche uno spazzaneve e non certo per colpa nostra». (da Il Messaggero del 9/12/01)

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Rassegna Stampa


Articolo più letto relativo a Rassegna Stampa:
LAVORI SOSPESI DOPO L’ULTIMATUM DELLA SOPRINTENDENZA

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"Strade, manutenzione nel caos" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie
 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/