Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 Scuole, la protesta viene dal freddo

 .:Inviato Venerdì, 15 novembre 2002 @ 13:11:55 da titiro
Rassegna Stampa Tivoli: studenti in rivolta all’Isabella d’Este, assemblea anche al Fermi. I 600 dell’ex magistrale lamentano termosifoni a singhiozzo e temperature da era glaciale. Ma la vicepreside minimizza «La pantera? Siamo noi». I seicento studenti del liceo "Isabella d'Este" di Tivoli incrociano le braccia ed occupano il piazzale della scuola. Ieri hanno disertato le aule per protestare contro i termosifoni che funzionano a singhiozzo, il sistema di sicurezza che definiscono "approssimativo", ed annunciano "lotta dura" anche nei prossimi giorni. Il freddo glaciale in aula ha scatenato anche i mille ragazzi del tecnico "Enrico Fermi", ieri hanno organizzato un'assemblea e intanto, sempre sul fronte scolastico, non si ferma la rivolta delle mamme dei piccoli che frequentano le medie di piazza Trento. Oggi alle 18 si incontrano per discutere dell’agibilità della scuola. I seicento alunni da martedì sono tornati regolarmente tra i banchi dopo la chiusura forzata per tre giorni dell'istituto predisposta dal sindaco in seguito al sopralluogo dei vigili del fuoco che avevano rilevato una larga crepa sul muro al terzo piano. Risultato: tre locali sono stati dichiarati inagibili mentre la commissione tecnica comunale ha evidenziato in una perizia che non esistono problemi di stabilità, in quanto la lesione sul muro portante sarebbe stata causata da un'infiltrazione di acqua piovana dal tetto. Le mamme però, non si sentono tranquille, ed hanno chiesto un confronto con il sindaco. Ma ieri, al grido di "è tornata l'era glaciale all'ex magistrale" i veri protagonisti della protesta sono stati i ragazzi che frequentano l' "Isabella d'Este". Hanno organizzato un presidio continuo nel piazzale antistante l'edificio e si sono messi in contatto con i tecnici della Provincia da cui dipendono le sorti della scuola di via Colsereno. «Siamo stanchi di battere i denti - dice una rappresentante degli studenti nel consiglio d'istituto, Alessia Carrarini - i termosifoni sono tarati ad una temperatura troppo bassa, e noi muoriamo di freddo. Alle 11 sono praticamente spenti, e in alcune aule i vetri sono rotti. Noi chiediamo che il riscaldamento venga gestito dalla scuola e in caso di necessità deve essere tenuto acceso più a lungo. Se ci assicurano interventi certi non torneremo in classe». «Qui non esiste una scala esterna antincendio - aggiunge Gabriele Mangano - ed alcune uscite di sicurezza sono sbarrate. Rispetto l'anno scorso, sono stati effettuati dei lavori come nella palestra, ma ci sono questioni irrisolte: troviamo ancora siringhe usate nei giardinetti». «La situazione complessiva non è certo drammatica - ribatte la vicepreside Annamaria Ariano - non mi sembra che sia così freddo. D'altra parte l'edificio non è nuovissimo, e da un recente controllo dei vigili del fuoco non sono state trovate gravi inadempienze». «Studenti - conclude- siamo stati tutti e a volte basta una piccola miccia per scatenare l'incendio». (da Il Messaggero del 15/11/02)

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Rassegna Stampa


Articolo più letto relativo a Rassegna Stampa:
WELLcHOME@PORTEAPERTE ... WELLcHOMEperPORTIAPERTI

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"Scuole, la protesta viene dal freddo" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie
 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/