Cra Guidonia

In allegato il comunicato stampa di alcune associazioni locali sull’ecomostro che il Comune di Tivoli, con la connivenza interessata della Regione Lazio, vuole a tutti i costi autorizzare al Barco di Tivoli, inpiena area protetta (ZSC dei Travertini di Bagni di Tivoli).
Il 22 aprile, alle 10.30, manifesteremo in Regione Lazio anche contro questo impianto.
Associazione Alternativa Sostenibile

Associazione “Amici dell’Inviolata” onlus

Comitato per il Risanamento Ambientale

Italia Nostra – Sez. Aniene e Monti Lucretili

Associazione Naturalistica Valle dell’Aniene (ANVA)

Comitato Acqua Bene Comune Valle dell’Aniene

VENERDI 22 APRILE ALLE 10,30
PRESIDENZA REGIONE LAZIO – GARBATELLA – ROMA

Leggi volantino appello

Comunicato CRA su Buzzi Unicem

by cra on

Il cementificio Buzzi Unicem sta tentando nuovamente di bruciare immondizia nei propri forni, usufruendo della ventilata “decarbonizzazione” a livello nazionale.

Togliamo il carbone e mettiamo il CSS (combustibile solido secondario) ad incenerire per produrre cemento? Il risultato è forse peggiore del precedente.

Per il momento, ARPA Lazio ha negato che quest’autorizzazione, richiesta da Buzzi due mesi fa, sia accoglibile come “variante non sostanziale”, ma resta aperta la porta per un’AIA “sostanziale”, corredata però di tempi più lunghi e molteplici pareri da richiedere.

Buona lettura.

Comitato per il Risanamento Ambientale

Leggi il Comunicato

Comunicato Amici dell’Inviolata

by cra on

L’Associazione “Amici dell’Inviolata” onlus firma il Contratto di Fiume Aniene

Scarica comunicato

Comunicato stampa CRA

by cra on

il TMB dell’Inviolata non apre!

Dopo due documenti particolarmente dettagliati da parte di ARPA Lazio, sulla proposta Variante non sostanziale all’impianto TMB dell’Inviolata di Guidonia per ospitare i rifiuti romani tritovagliati a Rocca Cencia e sul Piano di Monitoraggio e Controllo presentati da Ambiente Guidonia, la Regione Lazio, per mano del direttore Vito Consoli, ha rinviato al mittente la “non sostanzialità” della proposta di Variante ed ha avviato una “rivalutazione” dell’AIA al TMB, rilasciata nel 2010 a COLARI e nel 2020 ad Ambiente Guidonia srl, con molte cose non chiare nella procedura avviata e conclusa tra molte contestazioni del territorio.

Scarica comunicato

Comunicato stampa relativo all’esposto inoltrato alla Procura di Roma, dalle associazioni aderenti al Comitato per il Risanamento Ambientale, contro la Città Metropolitana di Roma Capitale, la quale in modo palesemente illegittimo avrebbe favorito l’azienda cerroniana Ambiente Guidonia srl, titolare dell’impianto TMB all’Inviolata, senza rispettare i vincoli ivi insistenti ed, anzi, dichiarando apertamente di essere favorevole ad una soluzione a vantaggio del privato, circa la richiesta di ripavimentare la Via dell’Inviolata.

Scarica comunicato

Comunicato stampa FOS

by cra on

La FOS sulla discarica non ci piace!
(ma non piace nemmeno all’ARPA Lazio)

Un lungo comunicato imposto dai contenuti e dalla gravità della materia

Scarica comunicato

Comunicato stampa CRA

Il comunicato stampa del CRA relativo alla Conferenza dei servizi regionale di domani, 21 dicembre, sulla copertura della discarica dell’Inviolata di Guidonia che Eco Italia 87 srl, società del Gruppo Cerroni, vorrebbe effettuare mediante la stesa di FOS (frazione organica stabilizzata, prodotta dal TMB), che non è certo un ammendante di qualità ma un prodotto di dubbia composizione e sicuramente di difficile utilizzo come “recupero ambientale”, come prescrive il DM del Ministero della Cultura del 16 settembre 2016 (detto “vincolone”).

Scarica comunicato

Un pozzo per due padroni

by cra on

Comunicato stampa CRA

La strana storia del pozzo NP05, facente parte della rete di monitoraggio della falda inquinata dalla discarica dell’Inviolata di Guidonia (gestita da Eco Italia ’87 srl), ma utilizzato anche dall’impianto TMB (gestito da Ambiente Guidonia srl), nonostante se ne attingano acque contaminate da composti vari, inorganici ed organici (arsenico, manganese, ferro, nichel tra gli altri).

Oltretutto, l’NP05, nato come piezometro con l’AIA del 2009 alla discarica, è stato distrutto nel 2013 per fare spazio al costruendo TMB ed oggi lo si ritrova come pozzo di emungimento al servizio dell’impianto – mai andato in attività – che il Gruppo Cerroni, con l’aiutino della Regione e di CMRC, cerca di mettere in funzione, nonostante le palesi illegittimità.

Questo pozzo dovrebbe essere utilizzato per il ciclo industriale del TMB, ma anche per pulire i servizi igienici, annaffiare gli spazi. Chi l’ha autorizzato per questi usi? Cosa ne diranno ora l’ARPA Lazio e la ASL?

Scarica comunicato

Comunicato stampa del Comitato per il Risanamento Ambientale sul ricorso al TAR da parte di Ambiente Guidonia srl (Gruppo Cerroni) contro il parere preliminare espresso dalla Soprintendenza paesaggistica circa i lavori cosiddetti di “manutenzione straordinaria” di Via dell’Inviolata, all’interno dell’area protetta regionale e del vincolo ministeriale.

Leggi il comunicato